L’igiene preserva la salute dei denti e delle gengive

Una regolare igiene orale rappresenta un fattore importante di difesa delle malattie del cavo orale prevenendo carie, gengivite e parodontite, mantenendo inoltre in salute l’intero organismo, migliorando la qualità della vita personale relazione. Per rimuovere la placca batterica dalle superfici dei denti e delle gengive, l’utilizzo del solo spazzolino e dentifricio non è sufficiente; è indispensabile infatti l’uso aggiuntivo di uno strumento interdentale, che sia efficiente nel pulire gli spazi tra un dente e l’altro difficili da raggiungere col normale uso dello spazzolino. Lo spazio interdentale può diventare facilmente una cavità per la placca batterica, causa dell’insorgenza di infiammazione gengivale...

Vai all'articolo

Frenectomia linguale: trattamento interdisciplinare con logopedia e odontoiatria pediatrica: una revisione della letteratura

Introduzione La comunicazione è centrale per l’interazione sociale e la parola è una delle sue forme. In questo modo, abbiamo due punti strettamente legati allo sviluppo umano basato sul linguaggio: la stimolazione dall’ambiente e la comprensione dei bisogni del bambino. L’anchiloglossia (parziale) è definita come una limitazione della protrusione e dell’elevazione della punta della lingua a causa della mancanza del frenulo linguale o dei muscoli genioglosso o di entrambi. Comporta uno sviluppo anormale del frenulo linguale, che è accorciato congenitamente, con conseguente limitazione del movimento della lingua. Pertanto, in questi casi, possono esserci problemi uditivi o neurologici che richiedono una...

Vai all'articolo

Efficacia degli apparecchi funzionali PCF, PFB

Voglio ancora parlare delle grandi prestazioni delle apparecchiature funzionali, in particolar modo quelle della scuola del professor Bracco, grande capostipite di ortognatodonzia, della scuola dell’università di Torino, purtroppo recentemente scomparso precocemente. Personalmente ho avuto rapporti Scientifici con lui per tutta la mia vita professionale, ed ho avuto immensi insegnamenti. Ho assistito recentemente a una straordinaria conferenza della Professoressa che sta proseguendo il suo pensiero scientifico, e vorrei qui brevemente riassumere alcune novità molto importanti, e ribadire l’enorme valore di queste apparecchiature funzionalizzanti. Purtroppo ci sono molte scuole in questo campo di Ortodonzia e Gnatologia. E alcune visioni anche assai differenti,...

Vai all'articolo

Lingua e postura

La lingua, come ogni altro organo del nostro corpo, non può essere considerata come a se stante, ma deve essere inserita in un quadro globale La lingua: cos’è e come funziona. La lingua costituisce la parete anteriore dell’orofaringe. Ha una superficie dorsale formata dalla mucosa linguale che anatomicamente viene suddivisa in due parti: il corpo e la radice della lingua, o porzione orale e porzione faringea. Esse vengono divise da un solco a V rovesciata chiamato solco terminale, il cui apice costituisce una piccola cavità detta fondo cieco. Posteriormente trae rapporti con l’osso ioide e anteriormente con un filamento sottile...

Vai all'articolo

Zuccheri

L’eccesso di zuccheri nei nostri bambini cosa provoca e quali sono gli effetti. Tutti I bambini hanno sempre ha avuto un particolare amore per i dolciumi. L’abuso di zuccheri liberi dell’alimentazione alimenta la possibilità di serie malattie fin dall’età evolutiva. Zuccheri e malattia cariosa Ogni tipo di zucchero fermentabili, contribuisce al proliferare dell’azione batterica dovuto al processo di scissione elettrolitico creando un substrato per il proliferare dei batteri acidogeni presenti nel cavo orale con conseguente diminuzione del pH della saliva e della placca determinando la dissoluzione dei tessuti dentali favorendo il processo della lesione cariosa. Da qui nasce il motivo...

Vai all'articolo

La qualità dei batteri della bocca collegata al cancro ai polmoni nei non fumatori

Un volume maggiore di Firmicutes è associato a un rischio maggiore Le quantità e le qualità dei batteri presenti nella bocca possono essere collegate al rischio di cancro ai polmoni nei non fumatori. A dirlo è uno studio coordinato dall’Albert Einstein College of Medicine e pubblicato sulla rivista scientifica Bmj Thorax. Secondo i ricercatori, un minor numero di specie e un numero elevato di tipi particolari di batteri sembrano essere collegati a un rischio maggiore della forma cancerosa. Gli studiosi precisano che circa un caso su quattro di cancro ai polmoni si verifica nei non fumatori. I fattori di rischio noti, come il fumo...

Vai all'articolo

L’igiene preserva la salute dei denti e delle gengive

Una regolare igiene orale rappresenta un fattore importante di difesa delle malattie del cavo orale prevenendo carie, gengivite e parodontite, mantenendo inoltre in salute l’intero organismo, migliorando la qualità della vita personale relazione. Per rimuovere la placca batterica dalle superfici dei denti e delle gengive, l’utilizzo del solo spazzolino e dentifricio non è sufficiente; è indispensabile infatti l’uso aggiuntivo di uno strumento interdentale, che sia efficiente nel pulire gli spazi tra un dente e l’altro difficili da raggiungere col normale uso dello spazzolino. Lo spazio interdentale può diventare facilmente una cavità per la placca batterica, causa dell’insorgenza di infiammazione gengivale...

Vai all'articolo

Posta dai lettori, un parere su un caso di malocclusioni

Buongiorno Dottore, mi scuso in anticipo per il tempo che, spero, perderà nel leggere questa mail, ma mi sono imbattuta su un suo articolo riguardante i nuovi allineatori, e in mezzo al buio più totale, mi è parso l’unica luce. Mia figlia, 12 anni, ha una malocclusione di II classe quasi certamente dovuta a disfunzione linguale, e dopo apparecchi vari e costosi, ci ritroviamo punto e accapo e con una proposta da parte del dentista (la dentista che seguiva mia figlia è andata in pensione) di mettere questi allineatori con spesa di circa 7.000 euro, che per noi è da...

Vai all'articolo

Allenatori trasparenti

Un bel sorriso è indispensabile per relazionarsi con il prossimo in una relazione positiva, mette in secondo piano un aspetto non particolarmente perfetto. Rinunciare a un bel sorriso significa precludersi successo nella vita sociale e soprattutto nel lavoro. Purtroppo non sempre i denti sono quelli che vorremmo mostrare. Se per molti l’infanzia è legata al ricordo di apparecchi correttivi, molti adulti rifiutano a modificare una dentatura irregolare per evitare di sottoporsi a interventi invasivi che limitano relazioni e attività professionale. Purtroppo non tutti sono a conoscenza che le più moderne tecnologie ortodontiche consentono oggi di abbandonare gli apparecchi fissi per...

Vai all'articolo

Parodontite e declino di cognizione delle persone più anziane

Vari studiosi hanno recentemente scoperto che esiste un nesso tra una grave malattia parodontale e una leggera insufficienza cognitiva e demenza delle persone più anziane. La parodontite può raddoppiare le possibilità di declino della cognizione. Gli studiosi spesso collegano alcune forme di parodontite con altre malattie infiammatorie, un nuovo studio ha suggerito che un cattivo igiene orale può anche avere serie conseguenze sulla funzione cerebrale. I risultati hanno dimostrato che la malattia parodontale, soprattutto in fase avanzata, potrebbe aumentare la possibilità di sviluppare un lieve deterioramento cognitivo e la demenza senile. La malattia è stata spesso collegata con l’artrite, il...

Vai all'articolo

Te verde

I convenzionali collutori terapeutici si basano su principi attivi che aiutano a eliminare l’alitosi, la placca e l’infiammazione delle gengive. Gli olii essenziali, il cetilpiridinio cloruro e la clorexidina, sono gli ingredienti più comuni contenuti nei collutori. È buona norma usare con cautela i collutori a base di alcol poiché potrebbero indurre a dolore e/o bruciore alterando a lungo andare la mucosa connettivale orale. In un uso prolungato il quotidiano, In alternativa ai colluttori tradizionali sono stati adottati agenti organici. Tra questi spiccano le catechine del tè verde, estratte dalle foglie della pianta Camellia sinensis. Tali composti si sono dimostrati...

Vai all'articolo

La parodontite potrebbe aggravare la sindrome del colon irritabile

La parodontite potrebbe esacerbare le sindromi dell’intestino irritabile, malattie come il morbo di Crohn e la colite ulcerosa. Lo suggerisce uno studio su animali pubblicato sulla rivista Cell e coodinato da Nobuhiko Kamada dell’Università del Michigan. La parodontite è una malattia gengivale caratterizzata da stato infiammatorio e da un biofilm batterico patologico; se non curata può portare a perdita di denti. Ormai negli ultimi anni è stato un susseguirsi di studi che dimostrano come chi soffre di parodontite sia più a rischio di sviluppare malattie sistemiche importanti quali il diabete, le malattie cardiovascolari ed addirittura l’Alzheimer. Gli esperti americani sono...

Vai all'articolo

Aggiornamenti sullo studio e le funzioni delle apparecchiature ortodontiche (ortognatodontiche) funzionali (funzionalizzanti o “generanti” funzione)

​Ho parlato a lungo negli altri articoli del sito, dei pregi degli apparecchi funzionali PCF- PFB etc in età precoce evolutiva al fine di correggere le malocclusioni, agendo non solo sulla dentatura, ma su tutto quello che c’è.. collegato: ossa muscoli, articolazione tempero mandibolare, suture, funzione, cicli della masticazione, riprogrammazione dell’engramma cerebrale che regola il tutto.. Ripeterò alcune di queste caratteristiche molto vantaggiose, man mano che scrivo… Ricordo (anche da quello che leggerete fra poco) la estrema importanza e validità di una ortodonzia intercettiva precoce.. Ogni malattia (e la malocclusione lo è, non riguarda certo solo l’estetica) del corpo umano,...

Vai all'articolo

Regole di accesso allo studio in seguito all’epidemia da Coronavirus (COVID-19)

 Carissimi Pazienti, in vista della prossima ripresa delle attività odontoiatriche, al fine di contenere e controllare il ridiffondersi dell’epidemia da Coronovirus (COVID-19), vogliamo condividere con voi le nuove misure preventive riguardanti l’accesso allo studio per gli appuntamenti dentistici;   MASCHERINE PROTETTIVE Siete pregati di venire in studio indossando sempre una mascherina protettiva facciale, che andrà indossata per tutto il tempo che passerete in studio, dalla sala d’attesa alla segreteria, e andrà tolta esclusivamente per il tempo della visita.   PULIZIA MANI Appena arrivati in sala d’attesa, siete pregati di utilizzare il gel disinfettante per le mani ivi presente.  ...

Vai all'articolo

Cronache dal cigno nero. Il Coronavirus

Vi voglio raccontare una storia del periodo buio del virus… Il nostro studio è aperto per le urgenze, come disposto dell’ordine dei medici che ci consente e raccomanda di effettuare solo le urgenze, ma di farle, per evitare anche che in questo momento tragico i pronto soccorso vengano intasati da pazienti Odontoiatrici. Togliendo risorse ai medesimi, rischiando di diffondere l’infezione e soprattutto con scarso risultato perché i normali pronto soccorso non hanno reati di odonto, e nella nostra regione c’è uno solo odontoiatrico, aperto solo la mattina dei feriali… C’è da dire che le precauzioni per quelli di noi che...

Vai all'articolo

Implantologia dentale: di cosa si tratta e a chi è consigliata

Il sogno di molti paziente consiste nel risolvere definitivamente, con la ricostruzione in maniera pressoché naturale, la propria dentatura perduta evitando l’uso di protesi removibili anche se realizzate a regola d’arte. La tecnica dell’IMPLANTOLOGIA può inoltre rappresentare un supporto alle stesse protesi removibili per aumentarne la stabilità. È importante puntualizzare che i denti sani non verranno mai utilizzati come sostegni per subentrare ai denti mancanti. L’ implantologia consiste essenzialmente nell’inserire nell’osso mandibolare o mascellare pilastri che andranno a sostituire i denti mancanti che, una volta inseriti nell’osso in questione, potranno sostenere saldamente uno o più denti artificiali. La tecnica dell’implantologia...

Vai all'articolo

Rigenerazione ossea in implantologia: nuova tecnica rivoluzionaria

Oggi la implantologia ha fatto grandi passi avanti. È una tecnica sempre più sicura, non fastidiosa, affidabile e raffinata per sostituire denti mancanti con protesi fisse non rimovibili. Però per funzionare bene ci deve essere un adeguato spessore di osso nella zona in cui si va a mettere l’impianto, che altro non è che una radice artificiale. Quindi se c’è osso, tutto riesce bene e questo sistema è molto duraturo ed efficace. Se osso non c’è, non si può posizionare l’impianto, non per meccanismi di rigetto, che non esistono vista la completa biocompatibilità del materiale degli impianti (di marca e...

Vai all'articolo

Odontoiatra denuncia carenze igieniche e strutturali del Centro dove lavora. L’AUSL di Modena verifica e sospende l’autorizzazione sanitaria

“Gravi irregolarità igienico sanitarie”. E’ questa la motivazione con la quale il Comune di Modena, attraverso un’ordinanza, ha disposto la sospensione dell’autorizzazione sanitaria del Centro Odontoiatrico IdeaSorriso di via Scaglia. Secondo quanto riporta La Gazzetta di Modena (ieri 17 febbraio), durante l’ispezione della locale AUSL sarebbe emerso “il mancato utilizzo dello sterilizzatore per ferri ed attrezzature chirurgiche” e “la mancanza del direttore sanitario”. A seguito della sospensione dell’autorizzazione, informa il quotidiano, IdeaSorriso “ha per ora cessato autonomamente a sua attività”. La vicenda parte dalla segnalazione all’AUSL ed all’OMCeO di Modena, di una odontoiatria modenese “con una lunga attività clinica”, si legge nell’articolo, che aveva recentemente avviato...

Vai all'articolo

Caso clinico: centri low cost, dov’è la convenienza?

Oggi, domenica, è venuta da me (su suggerimento del fidanzato, mio antico paziente da ragazzino) Eleonora (nome di fantasia) dopo essere stata in un low cost dentro al centro commerciale di un paese vicino, dove lavora come commessa a causa di una emergenza. Le si era distaccata mangiando un panino una ricostruzione in un incisivo centrale fatta anni addietro in conseguenza di un trauma automobilistico. Ma si è anche sviluppato un ascesso con dolore…In quella “clinica” le hanno detto che il dente va estratto e fatto impianto. Tutto qui, visita 3 minuti, niente rx, solo l’appuntamento, e il finanziamento da...

Vai all'articolo
L’implantologia dentale

L’implantologia dentale

L’implantologia dentale è quel campo dell’odontoiatria che si occupa di cambiare i denti mancanti con altrettante radici sintetiche saldate all’osso. La perdita dei propri denti naturali è sempre stato un evento invalidante, sia per l’attività masticatoria che per l’estetica della bocca. Prima della scoperta dell’implantologia dentale, la ricostruzione era possibile solo tramite protesi saldate ai denti contigui e a quelli mancanti: un intervento, ad oggi comunque ancora pienamente valido, che ne prevede la preparazione per accogliere le corone che avrebbero sostenuto il dente mancante. Quando le condizioni (numero e stato dei denti naturali) non era favorevole alla costruzione di protesi...

Read More
La prevenzione odontoiatrica in gravidanza

La prevenzione odontoiatrica in gravidanza

Il meraviglioso stato di gravidanza comporta dei cambiamenti non indifferenti nel fisico della mamma.. Vediamo qui come sfatare l’antico proverbio: “ogni bambino, un dentino” (che significa che ad ogni figlio la donna perde un dente!). Questa antica idea, oggi deve assolutamente, in epoca moderna, essere superata e superabile, e va considerata desueta, grazie alle conoscenze giuste e all’appropriato COMPORTAMENTO della mamma. Non c’è dubbio che creare una nuova vita comporta un notevole dispendio di energie del corpo della madre. In particolare c’è un fenomeno dovuto all’aumento di un certo tipo di globuli bianchi, che si attivano allo scopo di difendere il bambino,...

Read More

Frenulo linguale corto e carie precoce denti da latte.

C’è una nuova osservazione scientifica clinica: i neonati che hanno un frenulo linguale corto (anchiloglossia, ci nascono a seconda delle statistiche regionali dal 5 al 12 per cento dei bimbi, quindi tutt’altro che raro!), sono predisposti maggiormente alla ECC early childhood caries. Ovvero alla carie precocissima sui denti da latte. Infatti il frenulo linguale corto (ma anche un frenulo labiale superiore corto ha gli stessi effetti negativi) crea notevoli difficoltà di allattamento. Il bimbo si attacca con fatica al seno materno. La conseguente bassa qualità dell allattamento è stata messa in relazione da diversi studiosi con una maggiore probabilità di...

Vai all'articolo
Gnatologia. Byte. Malocclusione e Disturbi articolari.

Gnatologia. Byte. Malocclusione e Disturbi articolari.

Sappiamo da molto tempo che in una minoranza (per fortuna) di persone che hanno una malocclusione (cioè un difetto ortodontico occlusale per imperfetta articolazione fra le due arcate) si possono sviluppare disturbi a distanza dalla bocca, oltre a quelli tipicamente relativi a masticazione, estetica, digestione, aumento della probabilità di carie e di piorrea, usure precoci dei denti per abrasione etc. I disturbi “fuori dalla bocca” si chiamano in gergo medico DCM. DISTURBI CRANIO MANDIBOLARI, oppure anche sindrome di COSTEN (vedi articolo). E la branca della odontoiatria che se ne occupa, GNATOLOGIA. Quella che li previene, ORTOGNATODONZIA. Il meccanismo con cui...

Read More

Low Cost. Troppo diverso dalla odontoiatria clinica

Una domenica di riposo in casa. Mi chiama la mamma di un ragazzo (Francesco, nome fittizio), che non dorme da due giorni per un gran dolore al molare superiore di destra. Come sempre accade, se possibile, visito e curo volentieri persone in fase di sofferenza anche nei giorni di chiusura dello studio. Visito il ragazzo, molto sofferente. Non faccio percussione, gliela risparmio, ma solo sfiorandolo con un dito gli evoco gran dolore. La rx conferma una situazione di ascesso ed infezione per una otturazione che poggia probabilmente su un cornetto pulsare o nei suoi pressi. Probabilmente c’è nervo scoperto sotto...

Vai all'articolo

La pantera rosa

Vi racconto una delle numerose storie che fanno del mio lavoro una professione piena di vere soddisfazioni. Ciò che mi fa continuare, alla mia età, con lo stesso entusiasmo ed allegria di sempre.. E’ venuto Marco (nome di fantasia) da una città distante 50 km, non molti a dire il vero (vengono da letteralmente ovunque). Disabilità severa autismo. Un ragazzo bellissimo occhi azzurri, un angelo. Dicono che questi casi spesso sono associati alla vaccinazione. Sappiamo invece che i vaccini non hanno NESSUN TIPO di relazione con qualsivoglia disabilità, autismo, etc. Questa è la scienza. Il resto è fantasia e superstizione,...

Vai all'articolo

Caso clinico. Sedazione cosciente su bambino con problemi di salute

E’ venuto l’altro giorno un bambino di 8 anni da una regione vicina, perchè era stato curato da altri dentisti, preparati, ma poco accorti, senza un po’ di quelle regole e tecniche adatte a non spaventare bimbi di questa età. Massimo (nome di fantasia) aveva subito cure dei denti da latte rovinati senza anestesia, con strumenti rotanti (trapano) direttamente sul dente “sveglio”. Potete immaginare che stress! Ma.. che dolore!! Un secondo dentista, visto il suo rifiuto di farsi curare, gli aveva aperto la bocca a forza mentre le assistenti lo tenevano fermo sulla poltrona…Quindi la collaborazione era andata completamente persa! Era...

Vai all'articolo

Intossicazione da metalli pesanti – amalgama

C’è una nuova frontiera della medicina, che studia la possibilità della presenza nel nostro corpo di minerali o metalli pesanti in quantità indesiderabili. Un semplice test di laboratorio specializzato (aperto da 15 anni nella mia città, e con il quale sono in collaborazione) tramite una analisi del capello (prelievo di pochissimi capelli..) può individuare questi casi tramite MINERALOGRAMMA. Si stabilisce quindi quali e quanti minerali o metalli pesanti sono presenti nel nostro organismo. Non si tratta di un concetto di medicina alternativa, ma è fondato su basi biologiche, e biochimiche, in linea con la scienza attuale. Ci sono quindi dei...

Read More

La prevenzione della carie

La carie è di nuovo in forte aumento, non negli adulti, ma specialmente nei bambini, ancor più quelli più piccoli. La carie è presente oggi in Italia, secondo le statistiche: 38% a 3 anni – 22% a 4 anni – 40% a 5 anni – 45% a 12 anni – 65% a 14 anni Ho scritto numerosi articoli su come si cura, in modo mininvasivo grazie all’ OZONO e senza creare nessuno stress al piccolo paziente (o all’adulto) grazie alla tecnica della MASCHERINA della sedazione cosciente con ossigeno-protossido. Ho scritto moltissimo sulle cause e come va prevenuta con accorgimenti principalmente...

Vai all'articolo

Relazioni fra salute orale e salute generale

Rimango colpito dalle numerose scoperte scientifiche che mettono in stretta relazione la salute orale (specialmente gengivale) con la salute generale e viceversa. Sembra sempre più evidente che i meccanismi di alcune malattie come diabete, ictus, malattie cardiache e persino alcuni tipi di tumori piuttosto comuni, abbiano una relazione con i germi della parodontopatia. Ovvero con i germi presenti nel cavo orale in caso di piorrea, cioè malattia delle gengive. (vedi articolo, vedi articolo) Questi studi lanciano un allarme da non sottovalutare. Non c’è da impaurirsi: sono ricerche scientifiche che hanno forte fondamento e che potrebbero cambiare di molto le attuali...

Vai all'articolo

Al via Il 37° Mese della Prevenzione Dentale.

Il Mese della Prevenzione Dentale raggiunge quest’anno la 37° edizione! Il tradizionale appuntamento organizzato da ANDI in collaborazione con Mentadent-Unilever evidenzia sempre di piùil ruolo centrale e propositivo della nostra Associazione nella prevenzione odontoiatrica, ambito in cui, in questo momento di incertezza economica, è ancor più necessario mantenere alto il nostro impegno. Questa attività contribuisce a migliorare l’immagine del Dentista nei confronti del cittadino, per il quale diventa un affidabile punto di riferimento per tutto ciò che riguarda la prevenzione dentale e dell’intero cavo orale, elemento fondamentale in termini di assistenza primaria, anche relativamente ad altre patologie dell’intero organismo. Il progetto, oltre a...

Vai all'articolo

Cosa fare per le carie nei bambini piccolissimi

Ci sono situazioni di cui ho già parlato ampiamente in altri articoli (leggi articolo) che anche se ciò sembra incredibile, possono creare carie sui denti da latte di bambini piccolissimi, pochissimo tempo dopo la loro eruzione. Quindi già dai nove mesi in poi con la grande, normale, variabilità che caratterizza la eruzione dei decidui. Queste situazioni, in bambini evidentemente predisposti, sono ad esempio la ECC (leggi articolo) che veniva chiamata anche carie da biberon (dovuta al contatto prolungato la notte con le sostanze zuccherate contenute nel biberon con il quale il bimbo prende sonno). Oppure la carie da allattamento materno...

Vai all'articolo

Nuova tecnologia per la diagnosi della carie senza raggi X

Lo studio dei dottori Passaretti si è dotato di una nuova tecnologia estremamente valida nella diagnosi della carie senza raggi x (articolo di approfondimento). Una speciale telecamera che appoggiata sopra ai denti li rende praticamente trasparenti e quindi evidenzia se ci sono carie nascoste iniziali. Il tutto in maniera del tutto innocua, quindi ripetibile spesso, ad ogni visita periodica. Il principio è che se c’è una carie, questa va curata subito. La carie non regredisce e più o meno velocemente va sempre avanti, diventando più grande! Di certo non bisogna assolutamente aspettare il dolore perché a quel punto quasi sempre...

Vai all'articolo

Byte e prestazioni atletiche

Come già spiegato in altri piccoli articoli (vedi articolo) noi sappiamo che c’è una relazione possibile fra una malocclusione dentale è una serie di disturbi alcuni dei quali possono essere seri e limitanti la salute di una persona. Questi disturbi vengono chiamati DCM ovvero disturbi cranio mandibolari. Fanno parte della sindrome di Costen (vedi articolo). Si tratta di possibili ripercussioni della malocclusione in distretti distanti dalla bocca. Come ad esempio la postura della colonna vertebrale. Fra queste condizioni patologiche possiamo annoverare anche la diminuzione delle prestazioni sportive in atleti amatoriali o di livello. Infatti la forza di alcuni gruppi muscolari...

Vai all'articolo

FRENULO LINGUALE CORTO E POSTURA COLONNA VERTEBRALE (dolori cervicali. Fisioterapia. FRENULECTOMIA laser )

Come sicuramente saprete, esiste una netta e ampiamente dimostrata relazione fra malocclusione dentale e la postura della colonna vertebrale. Oggi, è inoltre nota la relazione fra un frenulo linguale corto e i difetti della colonna cervicale e della relativa postura. Il punto di unione è l’osso ioide. Esso non è articolato con nessun altro elemento scheletrico, è un osso cosiddetto fluttuante. Ma è collegato da un lato ai muscoli linguali e dall’altro ai muscoli collegati con la colonna vertebrale cervicale. Quindi una “tensione” da parte di una lingua, che a causa di un frenulo corto si muove male e sotto...

Vai all'articolo

Considerazioni sul servizio de “Le Iene” sulla presunta tossicità delle otturazioni in amalgama di argento

In questi giorni si è parlato tanto di amalgama. Un interessante servizio televisivo ha evidenziato la possibilità di pericoli legati a questo materiale di otturazione dei denti che oggi si usa pochissimo. C’è una discrepanza fra ciò che dice la medicina ufficiale (associazioni di dentisti e ministeri della sanità italiani e esteri, europei e Usa) anche da me riportato qui nel sito ( vedi comunicato) e ciò che invece sostengono gli autori del servizio, in base alle testimonianze (poche in verità ) riportate. Secondo queste interviste, ci sono state delle persone che avevano perso la salute e l’hanno riacquistata prontamente...

Vai all'articolo

Ortodonzia intercettiva precoce

Intercettare precocemente una malocclusione significa prevenire malocclusioni peggiori di difficilissima o impossibile correzione successiva. Recentemente, ho avuto modo di confrontarmi con colleghi di grande esperienza nella cura dei bambini e in ortognatodonzia. Da questo incontro molto importante a livello scientifico, sono emerse nette conferme delle tendenze di ultima generazione in ortodonzia e crescita dei bimbi.   In decisa contrapposizione a chi sostiene di aspettare e rimandare il trattamento ortodontico, si è definita come più attuale e logica la tendenza di intervenire più precocemente possibile, appena si delinea la malocclusione (cercando quindi di fare visite di controllo ai bambini il più...

Vai all'articolo

L’importanza degli aspetti psicologici in relazione alla sindrome di Costen

Gli aspetti psicologici del disturbo della articolazione temporo mandibolare ATM, sono particolari. Io non sono abbastanza preparato per descriverli bene come uno psicologo, ma ho una certa esperienza come ortodontista che si occupa di GNATOLOGIA e proverò a spiegarvi cosa accade. Il concetto di base è che se c’è una malocclusione in alcuni casi si possono sviluppare disturbi a distanza (chiamati DCM, cioè disturbi cranio mandibolari, o con altri nomi simili) in altri apparati e distretti collegati alla bocca tramite la sofferenza che si crea nella ATM. In pratica la bocca non chiude bene, le arcate non articolano bene e...

Vai all'articolo
  • 1
  • 2
  • 5